Il proiettore più piccolo del mondo

Sony ha creato il proiettore più piccolo del mondo grazie all’introduzione di due nuove innovazioni.
La prima consiste nel far convergere i fasci di luce su un trasmettitore che indirizza questi a un ricevitore che li raccoglie in un unico flusso che verrà proiettato sulla superficie.
La seconda nella capacità del proiettore di trasmettere immagini di 800 x 600 pixel medianto l’utilizzo di 14 led (4 rossi, 4 blu e 6 verdi).

[Via NewLaunches.com]


free web tracker

PERMALINK COMMENTA

❤️ Articoli consigliati

Prova Tiger online

Veramente bello questo sito….


free web tracker

PERMALINK COMMENTA

Da oggi Google Calendar funziona anche con Safari

Provare per credere….


free web tracker

PERMALINK 1 COMMENTO

New Apple iPad

Video

New Apple iPad

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=A1BUH9eXy18]


free web tracker

PERMALINK 1 COMMENTO

Quanto costerà Windows Vista

Ecco i prezzi del “nuovo” (si fa per dire dato che in realtà di nuovo a ben poco per noi utenti Mac) Windows Vista secondo HardMac

  • La versione home costerà ben 200 euro (71 euro in più del sistema operativo più avanzato del mondo)
  • La intermedia (con applicazioni tipo le iApps di Apple e la HDTV feature) 400 euro.
  • La pro 650 euro
  • 800 euro la versione per le imprese.

    Perchè mai una persona dovrebbe spendere 800 euro per un sistema operativo scadente quando ne può comprare uno diecimila vole migliore che costa meno della versione base di questo (129 euro) ?

    [Via FreeThoughts]

    free web tracker

  • PERMALINK 9 COMMENTI

    Supporta Bicycle Mind — se ti piace, ovvio, eh — così: acquistando su Amazon (partendo da qua), abbonandoti alla membership o con una donazione. Leggi di più

    iPod in bagno con iTolet

    Now you can Enhance your Experience in any room with your favorite music
    from your iPod.

    Features:

    • 4 Integrated high performance moisture-free speakers deliver exceptional
    clarity and high quality sound
    • Charges your iPod while playing music
    • Audio selector allows you to play iPod shuffle or other Audio device
    • Integrated Bath tissue holder that can be easily folded as a stereo dock
    • Requires AC Power (AC Adapter included)
    • Easy to remove from Wall Mount

    Specifications:

    Dimension (W x H x D):
    8.25in x 3.68in x 7.12in
    210mm x 93mm x 181mm

    Power Requirements:

    12.5 V, 1.25A AC adapter

    Speakers:

    2 x tweeters for highs
    2 x woofers for lows

    Made For iPod:

    Compatible with all iPod with dock connectors.

    [Via GizmoWatch]


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA

    TagFetch

    TagFetch è un nuovo sito internet che permette di ricercare fra le tag di YouTube, Flickr, Newsvine e molti altri siti del web2.0.


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA

    Distributore Sony

    Vi ricordate il Distributore vendi iPod?
    Beh, sembra che a Sony l’idea sia piaciuta così tanto da realizzarne uno tutto suo.


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA

    Bill abbandonerà Microsoft nel 2008

    L’annuncio del fondatore: «Voglio dedicarmi alla filantropia». Tra due anni lavorerà a tempo pieno per la sua Fondazione

    L’annuncio è storico. Bill Gates, co-fondatore e presidente di Microsoft, vuole lasciare il colosso dei software nel 2008, per dedicarsi alle attività della sua Fondazione. Gates «abbandonerà le responsabilità quotidiane» del primo gruppo al mondo di software nel luglio del 2008, per lavorare a pieno regime con la Bill & Melissa Foundation. «Ho deciso che da qui a due anni – ha detto Gates, nel corso della conferenza stampa convocata appositamente per la rendere nota la scelta – che riordinerò le mie priorità personali».

    EFFETTO IMMEDIATO – Gates, 50 anni, lascia invece con effetto immediato la carica di «chief software architect», che detiene da vari anni. La carica passerà ora al responsabile dell’ufficio tecnico, Ray Ozzie, che riporterà direttamente allo stesso Gates. Lo stesso Gates continuerà dunque a fornire alla Microsoft la sua consulenza per i progetti speciali.

    L’IMPERO – Gates è stato nel 1975, accanto a Paul Allen, uno dei fondatori di Microsoft, di cui è stato presidente e amministratore delegato fino al 2000, quando ha lasciato la guida gestionale a Steve Ballmer. Sempre nel 2000 Gates, l’uomo più ricco del mondo con una fortuna stimata dalla rivista Forbes in 51 miliardi di dollari, ha costituito con la moglie Melissa, la Bill & Melinda Gates Foundation, che ha in portafoglio asset per 29,1 miliardi di dollari.

    [Via Corriere della Sera]


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA

    Quello che i visitatori odiano di più dei siti internet

  • L' animazione iniziale del sito, il tasto Skip è il più utilizzato della rete.
  • Il linguaggio Flash perchè costituisce una barriera al sito.
  • La pubblicità invasiva.

    Read more »

  • PERMALINK 1 COMMENTO

    Vita da incubo per produrre l’iPod

    «Designed by Apple in California, assembled in China», progettato da Apple in California, assemblato in Cina: è scritto dietro ognuno dei quasi cinquanta milioni di iPod venduti nel mondo. E se la prima metà della frase evoca campus bianchi e aria condizionata, prati rasati e ragazzi divisi fra surf e computer, l’altra metà è più inquietante. O almeno, lo sarebbe secondo il Mail On Sunday, che ha pubblicato un reportage di alcune pagine sulle fabbriche dove viene prodotto il gadget tecnologico più famoso di questo inizio millennio.

    Sotto il titolo «iPod City» si legge, tra l’altro, che una delle fabbriche si trova a Longhua, non lontano da Hong Kong, ed è di proprietà della taiwanese Foxconn. Vi lavorerebbero circa duecentomila persone, ossia quattro volte la popolazione dell’intera Cupertino, la cittadina californiana dove Apple ha il suo quartier generale. Il numero appare esagerato, ma è da notare come i dipendenti della Foxconn ammontino a circa un milione, dal momento che l’azienda realizza anche componenti e prodotti finiti per altre ditte. Nel racconto del Mail On Sunday, tuttavia, ad impressionare sono le condizioni dei lavoratori: prevalentemente donne (sono più oneste, a sentire i responsabili), percepiscono un salario di circa 40 euro al mese per un orario che raggiunge le quindici ore al giorno. La fabbrica dove vengono prodotti gli iPod nano si sviluppa su cinque piani ed è protetta da sorveglianti che controllano chiunque entri o esca, per impedire episodi di spionaggio industriale. Alla fine della giornata, intorno alle 23.30, gli operai si ritirano in dormitori che possono ospitare fino a cento persone.

    «Dobbiamo lavorare troppo e io sono sempre stanco», racconta al giornale inglese un addetto alla produzione di iPod. «È come essere nell’esercito. Ci fanno stare in piedi per ore. Se ci muoviamo, siamo puniti e ci fanno stare in piedi ancora più a lungo. Se ci viene ordinato, dobbiamo lavorare oltre il nostro orario, e possiamo tornare ai dormitori solo col permesso del capo».

    Leggermente migliore la situazione nella fabbrica di Suzhou, presso Shangai, dove si assemblano iPod Shuffle. Qui i dormitori sono all’esterno della struttura, la giornata lavorativa dura dodici ore e la paga è doppia, ma gli operai versano all’azienda la metà del salario per il vitto e l’alloggio. Tengono per sé il minimo indispensabile, e destinano il resto alla famiglia (tipicamente contadini rimasti nelle campagne a lottare con la miseria).

    Un iPod nano è composto di circa 400 componenti, di dimensioni minime, ed è importante contenere il costo della manodopera perché non incida significativamente sul prodotto finito; la pubblicità, ad esempio, pesa assai di più. Per questo Apple, come molti altri grandi dell’elettronica, produce in Cina: i salari sono bassissimi, inesistente la tutela sindacale, praticamente illimitata la disponibilità di forza lavoro.

    Ma se le rivelazioni del Mail On Sunday fossero vere, il danno di immagine potrebbe essere serio. Anche perché la Mela è uno dei marchi più famosi al mondo, e ha costruito il suo successo su un motto – «Think different», pensa diversamente – che ha portato alla nascita di computer rivoluzionari come l’iMac, di un sistema operativo avanzatissimo, del più grande negozio di musica online. E appunto dell’iPod.

    Così la replica non si è fatta attendere: «Apple – si legge in un comunicato diffuso ieri – si impegna a garantire che le condizioni di lavoro adottate dai nostri fornitori siano sicure, che i dipendenti siano trattati con rispetto e dignità, e che i processi produttivi si svolgano nella tutela dell’ambiente». L’azienda ha avviato un’indagine per accertare le reali condizioni di lavoro negli stabilimenti cinesi dove viene assemblato l’iPod, e – prosegue il comunicato – «non permetterà alcuna violazione degli accordi con i fornitori riguardo alle norme di condotta che sono consultabili sul proprio sito web». Le regole «condannano ogni forma di discriminazione, trattamenti non rispettosi della dignità e del decoro, lavoro forzato e minorile, orario giornaliero, salario e libertà sindacale».

    E’ la globalizzazione, e nemmeno nel suo volto più turpe: ma se un operaio di Longhua volesse acquistare il più economico degli iPod che produce, dovrebbe lavorare quattro mesi, rinunciando ad ogni spesa. Perfino a nutrirsi.

    [Via La Stampa


    free web tracker

    PERMALINK 3 COMMENTI

    Vacanza all’Apple Store

    Una ragazza che appartiene alla comunità SuicideGirls ha deciso di passare una settimana intera all’interno dell’Apple Store di Manhattan e di raccontare tutto quello che succede sul suo blog.

    Buon soggiorno :-)


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA

    Cellulare Nokia di 4 generazione

    Su YankoDesign hanno pubblicato uno dei loro concept molto belli esteticamente ma, purtroppo, un po’ lontani dalla realizzazione.


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA

    Apple Ultra Portable PC

    Video

    Apple Ultra Portable PC

    Secondo Ben Reitzes (di UBS) Apple starebbe lavorando su un Ultra Portable Pc e su un NoteBook Combo.
    Entrambi dovrebbero avere una memoria flash simile a quella dell’iPod Nano (anche se il secondo sarà disponibile anche con disco rigido) la quale permetterà di ridurre i tempi di avvio.
    Questi nuovi prodotti (se esistono) dovrebbero venire presentati al MacWorld di San Francisco che si terrà a Gennaio 2007.

    [Via AppleInsider]


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA

    i360

    i360 è un accessorio utile a tutti coloro che possiedono un iMac G5 o un Apple Cinema display.
    i360, come si può intuire dal nome, consente di rutore a 360° il proprio computer in modo tale da accedere facilmente a tutte le porte UBS e non poste sul retro e inoltre da maggiore stabilità ad esso.


    free web tracker

    PERMALINK 1 COMMENTO

    WWDC 2006: assaporatene i contenuti


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA

    Nuovo Google Earth e Google Sketchup per Mac

    Dai Google Labs arrivano delle grosse novità per il Macintosh.
    La prima è una nuova versione in Universal Binary di Google Earth, con ritocchi nell’interfaccia grafica e nuove funzioni.
    La seconda riguarda invece Google Sketchup che da oggi sarà disponibile anche per Apple.
    Sketchup è un software di modellazione 3D che con questa nuova versione si integra anche con Google Earth permettendo di posizionare all’interno di quest’ ultimo i propri edifici 3D.


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA

    Nuova grafica per Yahoo! Italia

    Yahoo! IT ha presentato oggi la nuova grafica del sito, raggiungibile a http://it.yahoo.com/preview


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA

    Keynote Apple di Giugno

    Video

    Keynote Apple di Giugno

    [youtube=http://www.youtube.com/watch?v=ohUfPtBxqrw]

    Naturalmente è finto :-)

    free web tracker

    PERMALINK 1 COMMENTO

    Yahoo Italia Answer

    Video

    Yahoo Italia Answer

    Yahoo! ha presentato oggi in Italia il nuovo servizio Yahoo! Italia Answer che permette di fare domande, rispondere a quelle fatte da altri utenti e leggere tutte quelle postate fino ad ora.
    Cosa si guadagna?
    Per adesso niente, solo punti per il proprio account.


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA

    Non ne hai avuto abbastanza?

    Leggi altri post