Che fine ha fatto Flickr

Il lungo articolo di Gizmodo dedicato a come Yahoo! ha comprato e poi praticamente ucciso Flickr:

Flickr continua ad essere abbastanza meraviglioso. Ma è bello nello stesso modo in cui lo è una scatola di vecchie fotografie, che hai messo sotto il letto. È un archivio di nostalgia che ami teneramente, nelle rare occasioni in cui ci inciampi. Le tiri fuori, le tieni alla luce del sole, e ti ricordi di quando eri più giovane ed il Web era un posto più ottimistico, e Flickr era quasi certamente il migliore servizio online di condivisione e gestione delle fotografie, sul mondo.

E poi chiudi la scatola. E vai su Facebook, a vedere cosa c’è di nuovo.

3 risposte a “Che fine ha fatto Flickr”

  1. Luca scrive:

    Ora come ora 500px ha preso il sopravvento. Il livello delle fotografie pubblicate è decisamente alto (anche se si trova sempre chi lo usa a mo’ di Facebook), non c’è tutta la faccenda dei gruppi dove condividere le foto e l’interfaccia è semplice, pulita ed efficace.
    Ah si, c’è anche una bella app per iPad.

  2. Claudio A. scrive:

    “E poi chiudi la scatola. E vai su Facebook, a vedere cosa c’è di nuovo.”

    ahah… è una battuta spero.

    ieri ho spulciato l’articolo di gizmodo e mi è sembrato assurdo.
    certo che mettere facebook e flickr sullo stesso piano ce ne vuole.
    per quanto mi riguarda flickr è ancora il migliore. capisco che c’è chi preferisce 500px e smugmug, ma a me piace ancora flickr. facebook non è assolutamente considerabile.

    sicuramente flickr dovrebbe rinnovare la veste grafica del sito e le applicazioni mobile. la modifica che hanno fatto ieri al sito non è un granché (per il problema delle foto in portrait)

  3. Agostino Sargenti scrive:

    È un cane che si morde la coda. Più ricevi consenso e vieni supportato, più fai di tutto per migliorare. E l’opposto. Il progetto Lisa è stato chiuso. Non migliorava quindi non vendeva o non vendeva quindi ci si spremeva poco a migliorarlo?

    Credo che gli utenti, se ci tengono, dovrebbero usarlo e mostrare che ci tengono, Ognuno secondo possibilità: con account gratuito o Pro. La parte di Flickr la fa Flickr se intenderà farla, ma amare Flickr e migrare perché non ha più quel non so che… è un autogol che l’utente affezionato si fa da solo.