Come installare Instagr.am su Android in 23 semplici passi

Buona fortuna.

9 risposte a “Come installare Instagr.am su Android in 23 semplici passi”

  1. Tux scrive:

    Mhm, non l’ho capita.

  2. Marco L. scrive:

    Sinceramente Filippo, penso che tu stia esprimendo troppo il tuo disprezzo verso il mondo Android, con questo articolo, piuttosto che con quelli relativi al Galaxy Note.
    La critica, gratuita, la vedo come un indice di immaturità; non apprezzi un particolare prodotto, bene, passa ad altro evitando così di passare come un hateboy.
    Apprezzo molto i tuoi articoli, ti prego non perdere la tua linea editoriale, lascia la guerra Android/iOS ai troll da forum.

  3. Segundo scrive:

    Quella di Filippo non è una guerra! Possiamo definirla Information Guerrilla. Ed ha tutto il mio appoggio di mac user (o apple evangelist) di vecchia data. Perché questo è un Mac Blog! E tenendo conto che google ha iniziato una guerra non dichiarata contro Apple, tramite un suo os praticamente rubato, è giusto mettere in risalto le ridicolaggini di chi si ritiene più “aperto” o addirittura superiore. Si risponde al fuoco della stoltezza, con il fuoco dell’ironia!

  4. Dadada scrive:

    Condivido, soprattutto perché i punti da seguire non sono così lontani dalla realtà.
    Google è aperto, sì, ai servizi di Google, per il resto è un muro di complicazioni.

  5. Simpatico articolo, ma nella realtà con un click si installa.
    Detto da uno che ha iPad e Mac Mini ed ha sostituito iPhone con un Galaxy S.

  6. Tux scrive:

    Rubare un sistema chiuso? Mi sembra alquanto strano e improbabile.

  7. Segundo scrive:

    @Tux
    Perchè ti sei dimenticato che la prima versione di android, appena presentato iPhone a Gennaio 2007, era clonata su BB di Rim, prevedendo tastiera fisica e niente touch. Dopo la commercializzione di iPhone, cambio totale verso le icone touch e slide to unlock. Grazie alla spia Schmidt all’interno del cda di Apple! La seconda incarnazione di android fu così clonata sull’interfaccia di iPhone.

  8. Segundo scrive:

    Eccolo: http://www.smh.com.au/news/biztech/allo-allo-android/2008/02/26/1203788290737.html.
    Questo era l’android primitivo di Rubin, Schmidt e amici di merende!

  9. Tux scrive:

    Ha vinto il touch, il mondo si è adeguato. Non è che se uno fa una macchina con 4 ruote, dopo uno deve per forza farla con 5 o con 3 per diversificarla!