Dilbert e Lisa

PERMALINK COMMENTA TWEET

Scritti un anno fa: Wow? + Quanti morti ci sono su Facebook? +

It’s a Wonderful Internet

It’s a Wonderful Internet è la tipica storia natalizia in cui il protagonista esprime un desiderio che, una volta realizzato, si accorge essere assurdo e sbagliato. La differenza fra le versioni classiche che siamo abituati a leggere (o in cui almeno una volta nella vita ci siamo imbattutti) e quella sopra proposta è che la suddetta ha come protagonista Internet e la sua scomparsa a seguito di una richiesta.

Vorrei che Internet non fosse mai esistito! C’è gente che lo dice, non consapevole di quanto Internet abbia fatto per tutti noi. C’è gente che aspira per un ritorno a una vita bucolica, senza Internet ed altre tecologie.

La storiella sopra proposta in modo molto banale ma altrettanto efficace mostra alcuni degli effetti che ciò potrebbe portare e, soprattutto, alcune delle cose che oramai diamo per scontate a cui dovremmo rinunciare.

[Via Catepol]

PERMALINK COMMENTA TWEET

Concept di un possibile MacMini

Video: Concept di un possibile MacMini

PERMALINK 4 COMMENTI TWEET

Ricevi le notizie del giorno nella tua inbox

Ogni mattina: 5 link selezionati con cura + le notizie del giorno ?

Lo sapevi che…

Video: Lo sapevi che…

[Via Pandemia]

PERMALINK 1 COMMENTO TWEET

Messenger Bag dedicata al System 8

Un lettore mi segnala l’arrivo nel suo store R35P3C7 di alcune borse a tracolla dedicate ad Apple, che riportano sul davanti le icone del vecchio System 8 di Mac OS.

Lo segnalo perchè mi paiono ben fatte e credo soprattutto potrebbero piacere a tutti i lettori un po’ nostalgici, ai Mac Users di vecchia data che ancora non sono riusciti a staccarsi del tutto al passato della mela.

PERMALINK COMMENTA TWEET

Apple incentra sull’ambiente un nuovo spot del MacBook

Video: Apple incentra sull’ambiente un nuovo spot del MacBook

Apple ha deciso di puntare maggiormente sul lato ecologico dei nuovi MacBook e ha dunque ben pensato di realizzare una pubblicità che vertesse tutta sull’argomento, ovvero sulle qualità verdi dei nuovi portati della mela. Nel corso del breve spot viene spiegato per quale motivo i MacBook siano i latop più “ecologici” in circolazione, per quali ragioni siano quelli che maggiormente rispettano l’ambiente a differenza delle offerte della concorrenza o delle stesse precedenti versioni dei portatili della mela.

Uno spot semplice e tranquillo, tipico di Apple, che viene affiancato da una nuova pagina di Apple.com in cui le varie caratteristiche sono state spiegate ancor di più nel dettaglio.

PERMALINK COMMENTA TWEET

Il MacBook visto a raggi X

Vi siete mai chiesti come potrebbe essere un MacBook visto a raggi X? La domanda effettivamente è un po’ strana ed è forse per questo che facilmente la vostra risposta potrebbe essere negativa.

Tuttavia è bene dare comunque una soluzione a questa questione che non vi ha mai sfiorato la mente. Per farlo, Jason, che invece era assillato da tale enigma, ha scattato una fotografia al suo MacBook dopo averlo fatto passare sotto i raggi x.

Ne è rimasto entusiasta, facendo notare ai lettori del suo blog come i componenti sono disposti con cura e elegantemente (?). L’immagine è riportata a inizio post; così potrete stupirvi e meravigliarvi anche voi.

PERMALINK 2 COMMENTI TWEET

Blackberry Thunder

PERMALINK COMMENTA TWEET

Ripensamenti sul DRM

I MacBook nuovi son belli, e proprio tanto carini. Peccato che nascondano una sgradevole novità che il signor Jobs al momento del lancio ci ha tenuto nascosta e che, purtroppo, li rende un po’ antipatici.

La sorpresa confezionataci da Apple risiede nel connettore per monitor esterni, il DisplayPort, in cui è stato integrato un sistema di protezione che, attraverso il controllo dei dati in uscita, dovrebbe evitare che venga proiettato un film di cui non si dispone l’autorizzazione per la visione. Naturalmente questo sistema funziona solo con alcuni monitor: quelli che lo supportano. Se l’utente ha uno di questi non vi è alcun problema e potrà godersi anche su uno schermo esterno il suo film acquistato su iTunes se, invece, ne possiede uno non in grado di supportare tale tecnologia potrà gustare il film solamente dallo schermo del suo Mac.

La soluzione per evitare tutto questo c’è e risiede nello scaricare film pirata, invece che acquistarli visto che, a differenza di quelli scaricati legalmente, non hanno alcun sistema di protezione e alcuna restrizione, permettendo all’utente di usufruirne liberamente.

Gli ci vorrebbe un applauso ad Apple per questo sistema anti-pirateria che finisce praticamente con il favoreggiare la pirateria. Se poi si pensa che il CEO di Apple, Steve Jobs, è quella persona che, come ci ricorda Attivissimo, non poi molto tempo addietro aveva scritto una lettera in cui auspicava la scomparsa del DRM dai file audio/video perchè questa è chiaramente la migliore alternativa per i consumatori, scende un velo di tristezza che ci porta a chiederci cosa gli sia successo, se abbia improvvisamente cambiato idea o se, forse, non ci abbia semplicemente ingannati.

Convincere loro a distribuire musica senza DRM ad Apple creerà un mercato della musica realmente interoperabile. Ed Apple lo abbraccerà a cuore aperto.

Steve Jobs

PERMALINK COMMENTA TWEET

YouTube Live

Video: YouTube Live

Inizierà fra poche ore YouTube Live, ovvero un evento che si terrà a San Francisco e verrà trasmesso in Live Streaming sul famoso portale di Video Sharing.

L’evento, organizzato da Google, verrà tenuto per inaugurare la sezione Live del servizio, attraverso la quale sarà possibile in futuro seguire concerti e trasmissioni in diretta, dando la possibilità anche ai normali utenti di tenere dei broadcasting.

YouTube Live durerà tre ore, tre ore in cui suoneranno artisti di fama mondiale che hanno ottenuto successo grazie al sito, che prima di giungere alla radio e alla TV sono passati per Internet e, in particolare, attraverso i video di YouTube.

Restano 7 ore e 50 minuti all’inizio dell’evento. Almeno la prima parte cercherei di non perderla.

[Via Alessios4]

PERMALINK COMMENTA TWEET

Non ruberesti mai un elmetto…

Video: Non ruberesti mai un elmetto…

Una divertente parodia del famoso spot Anti Pirateria “Non ruberesti mai un’auto…” presente all’inizio di molti film.

[Via CineBlog]

PERMALINK COMMENTA TWEET

Apple rilascia il Firmware 2.2 per iPhone

E’ arrivato come previsto il nuovo Firmware 2.2 per iPhone ed iPod Touch. Le novità non son poche e, quel che è meglio, sono anche in parte piuttosto interessanti:

  • Introduzione di Google Street View (Maps)
  • Indicazioni per i percorsi pedonali e dei trasporti pubblici (Maps)
  • Visualizzazione dell’indirizzo dei segnaposti (Maps)
  • Condivisione della posizione via e-mail (Maps)
  • Supporto per il download dei podcast nell’applicazione iTunes (iTunes)
  • Miglioramento delle prestazioni e della stabilità di Safari (Safari)

L’aggiornamento ha il suo peso, ovvero la bellezza di 248 MB circa. Lo si scarica collegando il dispositivo al computer, aprendo i Tunes e cliccando sulla linguetta Aggiorna.

PERMALINK 1 COMMENTO TWEET

Le mele di Apple

Sembra un po’ un gioco di parole, ma del resto è proprio quello che ha tentato di fare un giapponese: delle mele dedicate ad Apple. Per farlo ha applicato ad alcune mele degli adesivi a forma di iPod e del logo dell’azienda mentre queste erano ancora sull’albero, in modo che vi fosse una parte parte oscurata da essi che non prendesse la luce e rimanesse di un colore più chiaro della restante. Ciò ha permesso che, a distanza di pochi giorni, rimanesse impressa sui frutti la forma delle sagome precedentemente applicate.

Un’idiozia, diranno e penseranno alcuni. Per me, però, quest uomo è un genio e ha la mia totale stima.

[Via Gizmondo]

PERMALINK 3 COMMENTI TWEET

Un Apple Store in una città di LEGO

Non è il primo Apple Store costruito interamente con i LEGO, ma sicuramente è venuto molto bene rispetto al precedente. Magari, chi lo sa, prima o poi la LEGO inizierà a vendere i kit per costruirli in casa. Di sicuro farebbe la felicità di molti Mac Geek :P

[Via Tuaw]

PERMALINK COMMENTA TWEET

Il rapporto di Steve Jobs con IBM

Nonostante Apple e IBM si stiano in questi tempi facendo un po’ la guerra a causa dell’assunzione da parte della mela di Mark Papermaster il loro litigio si protrae da oramai molto tempo e ha radici ben più profonde. Lo testimonia questa fotografia, rilasente agli anni 80, in cui un giovane Steve Jobs omaggia il logo di IBM a modo suo.

[Via Edible Apple]

PERMALINK 1 COMMENTO TWEET

Casse minimaliste (ma soprattutto economiche) per iPod

Non è tanto difficile realizzare le casse della fotografia sopra, studiate da Dmitry Zagga per divertimento: bastano quattro bicchieri di cartone, simili a quelli per caffè che sono soliti dare da Starbucks o in altre caffetterie simili. Occorre poi bucarne due e inserire al loro interno le cuffie dell’iPod dopodichè, in ultimo, disporre il tutto in modo da formare una composizione simile a quella della foto.

Semplici, minimaliste ed eleganti. Ah, vi state chiedendo se funzionino realmente? Ho dei dubbi.

[Via Yanko Design]

PERMALINK COMMENTA TWEET

E se il Mac Pro diventa un Mac Mini?

No: purtroppo non si tratta del nuovo Mac Mini, fermo da mesi senza aggiornamenti, ma del computer che un utente ha realizzato utilizzando il suo Mac Book morto e il case di un Hard Disk esterno.

Ne è derivato, dopo un processo di costruzione, lungo e dettagliato, descritto meticolosamente sul blog del suo ideatore, un Mac che pare un incrocio fra un Mac Mini e un Mac Pro. Ne è derivato, in altre parole, un Mac Pro Ultra Mini a cui, detto fra noi, Apple farebbe bene ad ispirarsi per una futura evoluzione dell’oramai semi-deceduto Mac Mini.

PERMALINK 3 COMMENTI TWEET

Hi, I’m a Mac. And I’m a PC.

[Via Phonkmeister]

PERMALINK 2 COMMENTI TWEET

La preghiera dei Mac User

Da recitare ogni volta che il Mac subisce dei rallentamenti, prima di un Keynote e dell’acquisto di un nuovo prodotto, per scongiurare ogni qualsiasi problema o difetto. Da recitare sempre, prima di andare a dormire e accendere il computer, per assicurarsi che tutto funzioni alla perfezione. Da recitare rivolgendo il proprio sguardo a un iPod o a un MacBook:

Credo in una sola casa, madre onnipotente creatrice di Mac e di iPod di tutte le cose visibili e invisibili. Credo in un solo player iTunes, figlio di media player nato da Apple prima di tutti i jukebox. iPod da iPod, Mac da Mac, Apple da Apple. Generata non creata da diversa sostanza di Microsoft, per mezzo di lei tutte le cose buone sono state create. Per noi Windows user e per la nostra salvezza discese da Berkley e per opera di zio Steve si è incarnata in NEXT e si è fatta grande.
Fu crocifissa sotto John Sculley mori e fu sepolta, pochi anni dopo è resuscitata secondo le parole di Jobs. Salita in alto taglierà la testa al gigante e di nuovo verrà nella gloria per giudicare winuser e macuser e il suo regno non avrà fine. Credo nel progetto HFS che è signore è da la vita ai files e procede dalla madre e dal figlio (hfs+) con la madre e i figli è adorato e glorificato e parla per mezzo delle directory. Credo in Apple, una sola, solida e closeplatform. Professo un solo rituale per la chiusura delle applicazioni aspetto la risurrezione di MobileMe e la vita di Snow Leopard che verrà. Apple.

[Via Melamorsicata]

PERMALINK 5 COMMENTI TWEET

Un Video Tour negli uffici di Google

[Via MondoBlog]

PERMALINK 3 COMMENTI TWEET