Aiuto!! Come lo spengo??

Quando tempo addietro chiesi, in un sondaggio lanciato su questo blog, perchè utilizzare un Mac e perchè non usare Windows mi venne risposto, fra le altre cose, che Windows era meglio lasciarlo a Bill Gates perchè se per fare Stop occorre fare click su Start c’è qualcosa di malato
Bisogna riconoscere che, in effetti, Microsoft non fa, per qualche strano e, di sicuro errato, motivo, dell’usabilità e della semplicità un requisito importante (cosa che non si può di certo dire per Apple) e per questo motivo il povero utente inesperto, alle prime armi, non viene di certo incoraggiato a continuare a utilizzare il PC nel momento in cui si trova di fianco alle sue mille funzioni (quando le cose diventano esagerate si rischia di non mettere in evidenza niente….) e meandri, che rischiano di mandare il poveretto KO.

Ebbene se pensate o, in animo vostro sperate, che con il nuovo Vista sarebbe cambiato qualche cosa sappiate che vi state sbagliando di grosso perchè, a Redmond hanno deciso che d’ora in avanti dovrete scordarvi la semplicità anche nelle cose che sembra impossibile complicare, come spegnere il PC, che da adesso si può fare in ben sette metodi diversi (anche se noi avremmo continuato a vivere bene con i normali spegni, riavvia, stop).

Prevedo una moltitudine di persone, precisamente utenti Windows incazzati, uscire da MediaWorld, Fnac & Mondadori Multicenter con in groppa una piccola scatoletta bianca contenente un MacMini.
Chissà la faccia che faranno una volta a casa, quando scopriranno che basta attaccarlo alla corrente per iniziare a utilizzarlo; non come Windows che prima di essere operativo ci vuole un plurilaureato che sappia installarlo.

[Via Joel on Software & Senzavolto]

PERMALINK 1 COMMENTO TWEET

Scritti un anno fa: non ci sono articoli, per questa data

L’iPod si ribella

Video: L’iPod si ribella

[YouTube=http://www.youtube.com/watch?v=CP1eJ3Z55uQ]

PERMALINK 1 COMMENTO TWEET

Vetrine interattive

Video: Vetrine interattive

[YouTube=http://www.youtube.com/watch?v=Auf4Pwr6wDk]

Le “speciali” vetrine del video sopra appartengono all’Apple Store di Berlino.

PERMALINK COMMENTA TWEET

Ricevi le notizie del giorno nella tua inbox

Ogni mattina: 5 link selezionati con cura + le notizie del giorno ?

Come vanno bene le vendite….

Marco Cattaneo ci avvisa: le vendite del nuovo player di Microsoft, Zune (che dovrebbe mandare l’iPod al cimitero) stanno andando benissimo, talmente bene da non riuscire a sorpassare, nella classifica di Amazon, le vendite di un singolo accessorio per l’iPod :-) .
Dobbiamo iniziare a preoccuparci?

PERMALINK 4 COMMENTI TWEET

BarCamp Turin

Sabato prossimo 2 dicembre si svolgerà tutto in una intensissima giornata il BarcampTurin presso l’Hiroshima Mon Amour di Torino, come vi avevo in precedenza avvisato.
I volontari locali stanno finendo di preparare l’accoglienza per i 200 iscritti al BarcampTurin e per i possibili molti curiosi che saranno presenti a Torino attirati dall’evento che realizza un nuovo modo per permettere la comunicazione e la socializzazione fra i cittadini di internet e non solo.

Per fornire informazioni utili è stato realizzato un blog di servizio per Il BarcampTurin dove tutti i campers, gli interessati e i curiosi potranno trovare le informazioni utili a proposito dell’appuntamento del 2 dicembre 2006 all’Hiroshima Mon Amour.

Ma come si svolgerà la giornata al Barcamp?
I partecipanti riceveranno all’arrivo la maglietta e il badge, tanto per riconoscersi “dal vivo” dopo i molti incontri in rete e potranno ritirare altri gadget offerti dagli sponsor.
Alle 10.30 inizieranno in parallelo nelle tre sale a disposizione gli interventi dei quasi 50 partecipanti che si sono iscritti a parlare, che potranno proiettare lucidi o navigare su internet sugli schermi a disposizione.
I partecipanti potranno utilizzare internet per navigare o interagire fra di loro o con l’esterno grazie alla connessione wireless garantita da una serie di access point Fonera forniti da Fon
L’evento sarà anche trasmesso in streaming audio/video tramite le pagine del sito Top-ix e sull’isola creata su Second Life messa a disposizione da Idearium

Per permettere ai presenti di non allontanarsi troppo dall’Hiroshima durante l’orario di pranzo, sarà disponibile un EatCamp, un catering equo e solidale per soli 8 euro che occorre prenotare direttamente all’arrivo e un CaffeCamp offerto dagli sponsor, per i momenti di relax fra un intervento e una chiacchierata.

Il Barcamp è in continua evoluzione. I partecipanti stanno organizzando anche delle cene che si svolgeranno nelle sere prima e dopo l’evento. I volontari locali dato l’alto afflusso di presenze stanno a loro volta cercando altri volontari che il 2 dicembre collaborino alla gestione della comunità dei campers e dei presenti all’Hiroshima. L'”effetto Olimpiadi” ha ottenuto i suoi risultati anche per il Barcamp dato che a Torino sono ancora disponibili posti letto per le notti del BarcamTurin sia negli ostelli che in bed & breakfast, oltre che ovviamente negli hotel della città.

La febbre da Barcamp si sta allargando in Italia: dopo le vacanze natalizie è già stato programmato nella capitale il RomeCamp per il 20 gennaio
Nelle Marche si stanno facendo i primi passi per il BarCamp Marche.

BarCampTurin Blog | Idearium Island | Gruppo su Flickr | BarCampTurin Wiki | BzaarBlog

PERMALINK 2 COMMENTI TWEET

5 prototipi Apple che non hanno avuto fortuna

Apple Gazette ha realizzato una lista di 5 prototiti Apple che non hanno mai visto la luce e che sono rimasti nelle “segrete” di Cupertino fino ad oggi.

  • Apple PowerBop, vale a dire il primo portatile di Apple dotato di tecnologia Wireless
  • Apple Paladin, una macchina “All-in-one”, vale a dire multifunzione, che poteva essere utilizzata per effettuare chiamate, per inviare e ricevere Fax, come scanner e, quasi dimenticavo, come computer….
  • W.A.L.T. (Wizzy Active Lifestyle Telephone), che permetteva, oltre a effettuare chiamate, di ricevere e inviare Fax (come delle specie di email) e di tenere una propria rubrica.

  • Apple Videophone PDA, la cui funzione può essere facilmente intuita dal nome: si trattava infatti di un videotelefono/PDA.
  • Apple PenLite; vale a dire il The Macintosh PowerBook Duo Tablet (un Mix di PowerBook e Tablet PC) il cui nome in codice era appunto PenLite.
    La macchina venne pensata e realizzata insieme al Newton ma, purtroppo (o fortunatamente), non vide mai la luce….

    [Via Apple Gazette]

    PERMALINK COMMENTA TWEET

  • For a PC user it’s not a gift. It’s an intervention.

    Apple ha iniziato a distribuire ai commessi e agli impiegati degli Apple Store di tutto il mondo delle T-shirt (da utilizzare durante le vendite natalizie) con una scritta rossa sul retro, differente da maglietta a maglietta.
    Ecco le parole che sono riportate sulle magliette sopra citate:

  • Give movies, give music, give TV shows.
  • Give now. Borrow later.
  • They asked for something colorful. They didn’t mean a sweater.
  • Tech the halls.
  • For a PC user it’s not a gift. It’s an intervention.
  • Looking for something they’ll actually wear?
  • This could be the end of regifting. And rebooting.

    [Via ifoAppleStore]

    PERMALINK COMMENTA TWEET

  • Ora è più facile realizzare Life Poster

    Un po’ di tempo fa Mike Matas aveva postato sul proprio blog un tutorial su come realizzare i Life Poster, vale a dire dei poster che contenessero al loro interno delle miniature di diverse fotografie.
    L’idea era piuttosto bella ma, nello stesso tempo, il procedimento era macchinoso.
    Da oggi è nata un’alternativa al “modo” di realizzare i Life Poster suggerito da Mike e si chiama Posterino.
    Posterino altro non è che un programma, purtroppo a pagamento (circa 16 euro), che permette, semplicemente e senza bisogno di avere alcuna conoscenza tecnica, di creare dei Life Poster, delle cartoline e di realizzare altre piccole creazioni (gli esempi di quanto detto possono essere osservati nella Gallery del sito del produttore).
    E’ possibile scaricare una prova del programma, in versione 1.0 beta, dal sito della Zykloid e/o acquistarlo nell’apposito store online.

    PERMALINK COMMENTA TWEET

    Mac Blog su Mac World Italia

    Ho scoperto, grazie a fokewulf (che mi ha inviato uno scanner delle pagine interessate della rivista e che, per questo motivo, ringrazio molto) che questo blog è stato recensito sul numero di Mac World in edicola questo mese (Dicembre 2006).
    L’articolo nel quale è stato citato si intitola Blog per un anno e contiene al suo interno una lista (con dettagli e screenhot) dei blog (italiani e non) che trattano di Apple e che secondo l’autore meritano di essere letti.
    Ecco cosa viene detto riguardo Mac Blog:

    Il titolo non è il massimo dell’originarietà ma è correttamente autodescrittivo.
    E’ un blog e parla di Mac; a differenza dei blog strictu sensu, non è una pagina personale ma nasce dalla collaborazione di più persone, che fanno riferimento all’ononimo Google Groups.
    Il blog raccoglie notizie, curiosità pescate dalla rete (più che altro video da YouTube) e segnalazioni di software interessanti: merita un posto fra i nostri Bookmark.

    Beh….Son soddisfazioni….

    Prima parte dell’articolo | Seconda parte dell’articolo | Terza parte dell’articolo (nella quale compare Mac Blog)

    PERMALINK 7 COMMENTI TWEET

    Nuovi spot “Get a Mac”

    Video: Nuovi spot “Get a Mac”

    [yOUtUBE=http://www.youtube.com/watch?v=AR3ItE1qpHA]

    Apple ha pubblicato questa notte (sul sito americano) tre nuove pubblicità della serie Get a Mac, intitolate rispettivamente Gift Exchange (durante la quale i due “computer” si scambiano dei regali) Sales Pitch (durante la quale il PC cerca di convincere le persone a comprarlo, con scarsi risultati) e Meant For Work.
    Sono tutte abbastanza carine e ben fatte, peccato che per ora in italiano non siano ancora disponibili.

    PERMALINK COMMENTA TWEET

    “Top Living Influential”, Bill batte Steve

    Il The Atlantic Monthly, un giornale che prima di oggi non avevo mai sentito nominare, ha stilato una classifica degli uomini vivi più influenti di america e, naturalmente, come al solito, Steve Jobs c’è, esattamente al 5 posto, battuto, per una volta, dal suo antagonista (mi riferisco, come avrete capito, a Bill Gates) che invece si posiziona ben al 1 posto (!!!!).

    Strano anche che Bill Gates compaia al 58 posto nella Top100 degli uomini più influenti fino ad ora esistiti (The most influential figures in American history) e ancora più strano che del nostro amato Steve non ci sia nemmeno una traccia.

    Voi che ne pensate?

    [Via Tuaw]

    PERMALINK 1 COMMENTO TWEET

    Un frullato di spot

    Video: Un frullato di spot

    [YouTube=http://www.youtube.com/watch?v=NDhDp8xGDvg]

    Se non fosse per la musica di sottofondo, che trovo orribile, questo mix di spot di Apple sarebbe stupendo….

    PERMALINK 3 COMMENTI TWEET

    La colpa non è dei mezzi, ma dell’utente

    [YouTube=http://www.youtube.com/watch?v=lLPsPOI1A7M]

    L’articolo che segue è preso dal blog di Marco Palombi, uno dei fondatori di Splinder, ed è un’interessante riflessione su un problema che nell’ultimo periodo si è fatto molto sentire, vale a dire la diffusione, tramite YouTube o Google Video, di diversi video di bullismo.

    Finalmente in America i giudici hanno fatto quello che e’ piu’ razionale e giusto riguardo la responsabilita’ legale sui contenuti pubblicati in rete. L’idea e’ quella che solo l’utente che mette in rete i contenuti puo’ essere ritenuto responsabile, non chi fornisce il servizio.

    Sembra banale, ma le forze in gioco contro una decisione di questo tipo sono molte ad esempio:

  • i legali che vorrebbero poter portare in giudizio (e quindi chiedere danni) a societa’ ricche invece che semplici individui
  • tutti quelli che vogliono in qualche modo limitare la liberta’ di espressione online, cercano di rendere “colpevole” anche il fornitore di servizi, cosi’ che questi ci pensi non 2 ma 3 volte a realizzare funzionalita’ nuove e rivoluzionarie.

    E in Italia come funziona? Beh non si sa bene, perche’ abbiamo una legge “bizantina” che come al solito si presta a qualsiasi interpretazione. Della serie, facciamo le cose complicate e poco chiare, cosi’ complichiamo la vita di chi deve innovare per lasciare tutto come e'; non sia mai qualcuno si metta in testa di cambiare qualcosa in Italia :-)

    [Via Ocrampal & SkyTG24 x il video]

    PERMALINK 1 COMMENTO TWEET

  • Più Multitasking di così

    Video: Più Multitasking di così

    [YouTube=http://www.youtube.com/watch?v=LxuShh2sd9c]

    Su YouTube c’è un video, del quale sono venuto a conoscenza tramite Apple Sfera, durante il quale un iMac (dotato di un processore Core 2 Duo da 2GHz, uno schermo da 17″ e una RAM di 2GB) riesce a tener aperte, a gestire e a far funzionare perfettamente, senza alcun problema, ben 32 applicazioni contemporaneamente; cosa che con un normale PC Windows sarebbe impensabile, oltre che impossibile.

    PERMALINK 7 COMMENTI TWEET

    Come realizzare un buon servizio Web2.0

  • Iniziare con pochi soldi;
  • Usare sempre i Tag;
  • Chiamare il proprio servizio con un nome strano e impronunciabile;
  • Rimanere sempre in beta in modo che, se si presentassero dei problemi, potrete utilizzare il fatto come scusa;
  • Utilizzare i Social Network: gli utenti una volta iscritti inviteranno al servizio sempre più persone solo per potersi ritrovare con una lista di conoscenti più grande di quella di un altro loro amico;
  • Cercate di ottenere una recensione del sito da parte di Michael Arrington il quale se scriverà un’opionione positiva decreterà il vostro successo, se invece si mostrerà dubbioso sarete costretti ad abbandonare il progetto;
  • Lasciare fare gran parte del lavoro agli utenti;
  • Utilizzare molto i Feed RSS nei contenuti;
  • Se il servizio otterrà successo vendetelo o a Google o a Yahoo o a qualche altra società del Web famosa o tentare di metterlo in asta su eBay.

    [Via Fogliata]

    PERMALINK 2 COMMENTI TWEET

  • Apple Search – Lista novità

    Apple Search [BY MK]

    Non vi ho più parlato di Apple Search ma ciò non significa che non esista più; anzi, dall’ultimo articolo che ho scritto al riguardo a oggi ci sono stati molti cambiamenti (a mio parere in positivo) che hanno migliorato molto il servizio (se tale si può definire).
    Ve li riassumo brevemente in questo post, sperando che vi possano interessare:

  • Nuovo dominio, www.applesearch.eu, per raggiungere più facilmente il “motore di ricerca”
  • Nuovi loghi, uno più bello dell’altro, inviati dai visitatori del sito (fra i quali Luca, che è stato il primo a partecipare, Michele, Corrado & Marco) e che possono essere tutti visti nella nuova sezione denominata Logos.
    Vi invito inoltre ad esprimere la vostra preferenza su quale fra i loghi che mi sono pervenuti meriterebbe di diventare quello ufficiale del sito.
  • Piccoli update che riguardano il sito in generale: sono state infatti aggiunte nuove pagine, quali, per esempio, Chi ne Parla? (che contiene una lista degli articoli che i blog hanno dedicato a Apple Search), Stato (che mostra a che punto sono i “lavori” di sviluppo di una determinata funzione), Contributor (con l’elenco di coloro che hanno gentilmente collaborato allo sviluppo).

    Per ora è tutto, spero di non avervi stufato con questi post su Apple Search (quello che avete appena finito di leggere è il terzo e, vostro malgrado, non penso l’ultimo)….

    P.S. Se avete voglia di collaborare (vedo già tante persone volenterose :-) ) vi do un suggerimento: nessuno ha ancora realizzato un Widget che permetta di utilizzare Apple Search dalla Dashboard; se volete (e se ritenete il tutto utile) potete farlo voi ed inviarmelo da questa pagina.

    Apple Search

    PERMALINK 1 COMMENTO TWEET

  • No more Trackbacks

    [Via Jtheo]


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA TWEET

    Cosa faresti con 50 iMac?

    Connor, poverino, ha ben 50 iMac nella sua casa e, siccome non sa come utilizzarli (io purtroppo non ho questo genere di problemi), ha deciso di chiedere consiglio agli altri Mac User, porgendo la seguente domanda: What would you do with fifty iMacs? (cosa ti piacerebbe fare con 50 iMac)?
    Se avete qualche idea su cosa se ne possa fare, a chi li potrebbe dare (a me, grazie!) o su un qualsiasi altro possibile utilizzo non dovete far altro che postare il vostro suggerimento su Make Blog o nella pagina dei commenti del set di Flickr contenente una ventina di fotografie scattate a questa moltitudine di iMac con lo scopo di farci invidia….

    PERMALINK 6 COMMENTI TWEET

    Verballs

    Verbals

    Costano 79 Euro (ma in questo periodo c’è uno sconto di 19) e si chiamano Verballs.
    Sono dei simpatici pupazzetti che, una volta collegati via USB al proprio PC (il quale, mio malgrado, deve avere Windows installato), muovono la bocca e agitano le braccia mentre è in corso una chiaccherata con un proprio amico e parente via Skype, riproducono una canzone MP3 e fanno molto altro, basta andare sul sito Verball Studio online e navigare fra le sue pagine per arricchirli di funzioni, musiche, ecc.
    Bellissimi….Se solo funzionassero anche con i Mac….

    PERMALINK 1 COMMENTO TWEET

    Quit Windows, my friends

    Video: Quit Windows, my friends

    [YouTube=http://www.youtube.com/watch?v=-Rc5fKiEKfA]

    [Via Applesfera]

    PERMALINK COMMENTA TWEET