Lascia una traccia nella storia…

Per 30 giorni, dal 10 Ottobre all’8 Novembre, gli utenti Yahoo! Di tutto il mondo potranno inviare foto, messaggi, video, audio, ma anche disegni, a Yahoo Times Capsule, un progetto di antropologia elettronica che permetterà alla future generazioni di scoprire come era il mondo nel 2006.
Questa è la prima volta che dei dati digitali verranno raccolti e conservati con un intento storico che creerà un’eredità dei nostri tempi: un mosaico di istantanee che verrà sigillato e consegnato all’Archivio di studi sociali e suoni dal mondo dell’Istituto Smithsonian a Washington D.C. E prenderà in questo modo il suo posto ufficiale nella Storia.
Hai capito bene, anche tu farai parte degli archivi dello Smithsonian, basta partecipare!

Cosa conservare e condividere? Il tuo autoritratto. Quei tuoi video che ti hanno sempre fatto ridere, o piangere. La lista delle tue personali predizioni per il futuro. Magari quella fotografia di cui non puoi fare a meno. Una lista delle cose che ti fanno arrabbiare. Una lettera speciale per te o i tuoi bambini, se ne hai. La lettera al tuo amore perduto o al tuo capo che non hai mai avuto il coraggio di spedire. L’indirizzo Internet del tuo blog o del tuo sito. Forse sarà qualcosa di banale. O magari sarà qualcosa di bellissimo. Questa è la Capsula del Tempo di Yahoo grazie alla quale diventerai parte della Storia e testimone di quello che gli altri vogliono conservare. I tuoi messaggi entraranno allo Smithsonian e saranno proiettati su uno dei più famosi monumenti del pianeta. Nonchè irradiati con un fascio di luce nello spazio.
Decisamente qualcosa da raccontare un giorno ai nipoti.

Statistiche / Sito


free web tracker

PERMALINK COMMENTA TWEET

La Dashboard in internet

Widgetop è una versione online della Dashboard che siamo abituati a usare in Tiger, solo un po’ più indietro rispetto alla versione originale.

All’interno di essa infatti sono presenti la maggior parte dei Widget più famosi e più utilizzati dal sistema operativo e, in caso mancasse il vostro preferito, potete sempre fabbricarlo voi (a patto che siate capaci di farlo….) e segnalarlo agli ideatori del sito dall’apposita sezione.

Da provare e, di sicuro, da aggiungere nei propri preferiti, insieme a Mooglets, della quale avevo parlato tempo fa.

[Via The Cult of Mac]


free web tracker

PERMALINK COMMENTA TWEET

Steve Jobs Quotes

Una delle cose per cui Steve Jobs va apprezzato sono le sue frasi: alcune sono storiche (One Morte thing…, Insanely Great, ecc.) e vengono ripetute all’infinito durante ogni Keynote (ma non ci si stanca mai di sentirle) altre magari meno, ma sono lo stesso belle.

Non capita a tutte le aziende, infatti, di avere come CEO una persona che, per esempio, durante il discorso per la laurea ad Honorem realizza un testo magnifico (durante il quale vengono date delle vere e proprie lezioni di vita), che fa pensare e ragionare, che ti vien voglia di rileggerlo all’infinito e che, quando hai finito di gustartelo per la 5 volta, ti fa ancora emozionare.

Wired ha per questo movito deciso di raccogliere in un articolo (formato da ben 3 pagine) tutte le frasi di questo personaggio che, nel bene e nel male, è insostituibile.
Le citazioni sono organizzate in cinque differenti categorie:

  • Innovation and design
  • Fixing Apple
  • His greatest sales pitches
  • Life’s lessons
  • Taking the fight to the enemy and Pixar.

    Read more »

  • PERMALINK COMMENTA TWEET

    Ricevi le notizie del giorno nella tua inbox

    Ogni mattina: 5 link selezionati con cura + le notizie del giorno ?

    Com’è la zucca di Halloween dei veri Geek Apple?

    Quelli di Tuaw hanno pubblicato un simpatico articolo nel quale hanno raccolto diversi link ad alcune delle zucche di Halloween più belle realizzate da diversi Apple Geek.
    Eccole.

    Sad Mac O’Lantern

    Questa è bellissima, nemmeno Steve avrebbe saputo fare di meglio.

    iPumpkin

    Questa “versione” non ha niente di originale, i suoi creatori infatti non sembrano essersi sciupati molto durante la fase di progettazione e, in mancanza di idee, hanno deciso di limitarsi nell’intagliare un semplice e classico logo dell’Apple sul davanti.
    Semplice ma efficace, il risultato finale infatti è gradevole.

    The intel-based mac

    Di vero ha poco (sembra, e probabilmente lo è, fatta con Photoshop), però non è niente male.

    pMac

    Imperdibile e meravigliosa!
    Per fortuna che il suo ideatore ha pensato bene di scattargli più di una foto e di pubblicarle tutte in un Set di Flickr, in modo da permettere a quelli come noi di ammirarla per bene.

    [Via Tuaw]

    PERMALINK COMMENTA TWEET

    8.00

    Solo per i veri Geek, su MacMerc


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA TWEET

    Un logo fatto di MacMini

    David Weiss ha realizzato con 65 scatole di MacMini (contenenti Mac Mini….) una versione gigantesca del logo della società di Cupertino.
    Il valore della composizione?
    Ben 30.000 dollari, mica uno scherzo!


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA TWEET

    Keyboard Money Boxes

    I Keyboard Money Boxes sono due carini salvadanai a forma di tasto di tastiera (naturalmente Apple; lo si può capire dal loro colore: bianco) per computer che possono essere acquistati, ad appena 5 sterline, su Firebox.com in due differenti versioni:

  • Una con la scritta Save, che riprende il tatso Save delle normali tastiere per computer ma, in questo caso, invece che venire utilizzato per salvare un documento dovrebbe essere utilizzato per salvare, risparmiare dei soldi.
  • Un’altra con il simbolo della sterlina stampato sul davanti che non è niente male ma, però, è utilizzabile solo dagli inglesi.


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA TWEET

  • Chi l’ha detto che i Mac sono più costosi?

    Molto spesso, quando si parla di Apple, c’è sembre qualche persona che sostiene che i computer (e non solo) di Cupertino siano molto più costosi rispetto alla concorrenza (Dell, Hp, IBM, ecc.) e che con un prezzo inferiore si possa acquistare un Pc nettamente migliore se non uguale, per quanto riguarda le prestazioni (al contrario, dal punto di vista grafico nessuno osa mettere in dubbio la sua superiorità).

    A sfatare questa leggenda metropolitana ci pensa Sean Balsiger che con un articolo illustra come un PC Dell a confronto di un Mac Book Pro (con le stesse identiche caratteristiche) costi molto di più (mi riferisco al Dell, non al Mac Book…) .
    Infatti mentre il Dell Precision costa 2,874 dollari un Mac Book Pro (da 15 pollici) costa “solamente” 1,999 dollari; ovvero 875 dollari in meno.

    Un altro esempio?
    Il Mac Book Pro da 17 pollici costa 2,799 dollari, un Dell Precision 4.142 (questa volta la differenza è di ben 1,343 dollari :-) ).

    Insomma, questa storia che il Pc Apple è più bello ma anche anche più costoso deve finire, perchè non è assolutamente vero.
    Probabilmente occorrerà tempo prima che la gente inizi a realizzare che con un Mac non solo si prende un computer migliore e un sistema operativo migliore (che non è comunque poco) ma si prende anche il tutto a un prezzo migliore e, inoltre, se non piace Mac OS X, si è sempre liberi di spendere dei soldi in più per installare Windows sul proprio Mac.

    Allora, non è ora di aprire gli occhi?

    [Via StrongBad e Poc.it]


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA TWEET

    E’ arrivata!

    Apple ha finalmente aggiornato il servizio .Mac con la nuova Webmail in Ajax che da tanto ne aspettavamo l’uscita.
    Ora è possibile provarla e testarne le sue funzionalità (naturalmente occorre possedere un account .Mac, che costa 99 dollari l’anno, mica uno scherzo).

    A me non sembra niente male, voi cosa ne pensate?


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA TWEET

    Come diventare un blogger famoso?

    Seth Godin ha postato sul suo blog, Seth’s Blog, un interessante elenco (formato da 59 punti) che illustra cosa bisogna fare per diventare un blogger di successo.
    Ve lo ripropongo qui in basso, perchè mi sembra interessante.

    Read more »

    PERMALINK COMMENTA TWEET

    Meeting Nazionale degli Utenti Apple 2006

    Un incontro globale
    Il Meeting Nazionale degli Utenti Apple è l’incontro globale che coinvolge utenti Mac e iPod di tutta Italia. Il Meeting è organizzato da Italia Mac, la grande Comunità Italiana degli Utenti Mac riconosciuta da Apple Computer.

    Tutti assieme, appassionatamente
    L’evento è nato grazie al grande affiatamento che unisce la comunità Mac, che è solita incontrarsi in piccoli raduni dedicati alle singole realtà del territorio ma che sempre vedono un coinvolgimento solo locale. Partendo da questa considerazione Italia Mac da alcuni anni organizza un evento che coinvolge tutta Italia per dare a ogni utente la possibilità di vivere l’appuntamento, indipendentemente dalla città in cui vive grazie alle Mac-location sparse su tutto il territorio Italiano e in Svizzera.

    Quest’anno una grande novità
    Quest’anno ci sarà una novità spettacolare: ogni location potrà infatti includere un mercatino. Di cosa si tratta? Ogni partecipante che vuole vendere o scambiare qualcosa potrà portarlo al MacMeeting e lì incontrare gli utenti che desiderano acquistare l’oggetto che potranno così vederlo (e provarlo) di persona. In questo modo il più grande meeting nazionale di utenti Mac e iPod diventerà anche il più grande mercatino italiano di oggetti Apple e accessori!

    Elenco Location
    — PROSSIMAMENTE L’ELENCO DI TUTTE LE CITTA’ COINVOLTE —

    More Information —>

    PERMALINK COMMENTA TWEET

    Craccata la protezione delle canzoni di iTunes

    Jon Lech Johansen, Haker e fondatore di una azienda (DoubleTwist) ha creato un software che permette di rimuovere la protezione FairPlay imposta da Apple sulle canzoni vendute tramite il suo iTunes (Music) Store e ha detto di aver in progetto la vendita della licenza del programma alle aziende.

    Attualmente Apple controlla l’88% della musica venduta online e la protezione FairPlay (presente in ogni singola canzone) impedisce la riproduzione dei brani scaricati su tutti i tipi di Player in circolazione (prodotti da Sony o Creative), tutti tranne l’iPod; dunque questo programma appena sviluppato potrebbe mettere in discussione la posizione di leader (nel mercato della musica digitale e nella produzione di lettori MP3) della società di Cupertino a favore di altre aziende, quali Creative, Sony, ecc.

    L’ideatore e lo sviluppatore del software, Jon Lech Johansen, si era già fatto conoscere in precedenza (più precisamente 15 anni fa) con il nickname DVD Jon per DeCSS , un programma che permetteva di rimuovere la protezione presente nei dischi DVD.

    [Via BBC News]


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA TWEET

    Apple Search, motore di ricerca sul mondo Mac

    Come probabilmente alcuni di voi sapranno Google ha introdotto pochi giorni fa un nuovo servizio, Google Co-op, che permette ai possessori di un Google account di creare dei piccoli motori di ricerca che effettuino ricerche solo all’interno dei siti specificati.
    Il servizio sembra bello (e molto simile a Rollyo) e, per questo, ho voluto testarlo creando anche io una “Custom Search Engine” intitolata Apple Search che permette di ricercare informazioni e news solo nei blog e siti specializzati nel settore “Mac”.
    Per ora i siti che ho inserito all’interno dell’indice sono:

  • http://www.tevac.it
  • http://www.tuaw.com
  • http://jeby.blogspot.com/
  • http://www.applesfere.com
  • http://www.melablog.it
  • http://macintosh.wordpress.com
  • http://www.rssmac.info
  • http://www.thinksecret.com/
  • http://www.applegazette.com/
  • http://www.macuser.com/
  • http://www.nonsolomac.com/
  • http://www.storiediapple.it/
  • http://www.mactutorials.it/site/
  • http://www.melamorsicata.it/
  • http://homepage.mac.com/uomoragno/RSSMac.info/
  • http://www.imaccanici.org/
  • http://gustomela.blogsome.com/
  • http://www.macsecrets.com/

    Vi devo chiedere due “favori”:
    Innanzitutto cosa ne pensate dell’idea e, in secondo luogo, di collaborare al progetto e di segnalare dei siti che ritenete meritino di essere presenti nella lista tramite i commenti (di questo post) e/o diventando un Contributor della Search Engine.

    PERMALINK COMMENTA TWEET

  • Da Redmond con amore

    Il team di Internet Explorer ha deciso di complimentarsi per l’uscita di Firefox 2.0 inviando agli sviluppatori del software una torta con la scritta Congratulation on Shipping. Love, the IE Team.

    Fred, un dipendente di Mozilla Corporation, fa notare che la torta stranamente non era avvelenata.


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA TWEET

    Insanely Great Tees

    Insanely Great Tees, uno store online appena nato che vende magliette “Apple Related” interessanti e abbastanza belle, propone all’interno del suo catalogo, per ora non molto vasto (costituito infatti da soli 6 prodotti), diverse magliette che vale la pena di possedere, come quella con l’icona della bomba (che il Macintosh mostrava tempo addietro quando il sistema andava in crash, ovvero molto raramente) stampato sopra, quella con una mela a forma di cuore e, per finire, quella con la scritta CTRL Z.
    Vi consiglio di inserirlo nei preferiti (nel caso i suoi prodotti aumentassero) e di farci un salto ora: secondo me non è niente male.

    P.S. Tutti gli oggetti in vendita al suo interno costano 17 dollari.

    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA TWEET

    Moo Cards + Skype

    Moo.com, una società che si occupa della vendita e della creazione di simpatiche MiniCards (biglietti da visita molto piccoli e particolari, sui quali è possibile stampare il proprio Nickname, l’indirizzo del proprio blog, ecc.) ha realizzato circa un mese fa una promozione, della quale viavevo parlato, che consisteva nel regalare ai primi 10.000 utenti PRO di Flickr che ne avessero fatto richiesta un pacco da 10 pezzi di questi biglietti.

    Ora il sito ha organizzato una nuova iniziativa (che vede coinvolto il noto software Skype) che consiste nella vendita di cards create e realizzate secondo lo stile di Skype vale a dire che, invece che avere stampato su un lato le fotografie prese da Flickr hanno la grafica, le icone, la scrittura e le emoticon utilizzata dal software.
    Dettaglio da non trascurare: chiunque ne acquista un pacco da 100 (a 14,99 dollari) riceve anche un buono SkypeOut da 120 minuti.

    E’ inoltre possibile, come nella precedente promozione, ricevere a casa un pacchetto gratuito di 10 cards inserendo il codice freebie a questa pagina.

    [Via Skype Blog]


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA TWEET

    iPod Introduction [Steve Keynote]

    Video: iPod Introduction [Steve Keynote]

    [YouTube=http://www.youtube.com/watch?v=kN0SVBCJqLs]

    Il video sopra (preso da YouTube) è un’anteprima di 9 minuti del Keynote che Steve ha tenuto 5 anni fa, il 23 Ottobre del 2001, quando ha presentato l’iPod, un oggetto che ha cambiato il modo di ascoltare la musica e che si è rivelato (nonostante i “commenti” iniziali della stampa) un vero oggetto di culto, un successo .
    Se volete vedere il Keynote per intero l’ho pubblicto tempo addietro sull’Apple Commercial Archive a questa pagina, in formato .Mov.
    Buona visione.


    free web tracker


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA TWEET

    Firefox 2.0 è già disponibile

    Vi ho già detto che domani verrà finalmente rilasciata la nuova versione di Firefox, la 2.0.
    Quello che non vi ho ancora detto (e che ho scoperto tramite Applesfera e Fogliata.net) è che per gli impazienti è già possibile, da questa pagina di Mozilla FTP, scaricare la nuova versione del browser in tutte le lingue (anche italiano!) e per tutti i sistemi operativi (anche Mac).
    Io lo sto provando ora e non mi pare per niente male, voi cosa ne pensate?


    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA TWEET

    Halloween & Apple

    Ecco a voi una piccola lista che illustra alcuni metodi su come potete rendere Halloween un po’ più Apple.

    Costume per iPod

    Il sito iAttire ha messo in vendita per ogni modello di iPod (dallo shuffle al Nano), per circa 39 euro a gadget (che non è di certo poco), diversi costumi per travestire il proprio lettore di musica digitale “Made in Cupertino” in un vampiro, in un una strega, in un fantasma, in un diavolo o in Frankestein.
    Carini, anche se un po’ costosi….

    iPod-Fantasma “Fatto in casa”

    Se i costumi elencati sopra non vi piacciono o se volete risparmiare allora c’è sempre la possibilità di farne uno da soli, senza spendere un centesimo, seguendo questa interessante guida proposta da TUAW che spiega come creare un iPod Fantasma che può essere realizzato semplicemente con un pennarello nero, un pezzo di stoffa e, naturalmente, un iPod.

    Pumputer

    Il Pumputer (in versione 1.0) è un computer (come si può facilmente intuire dal nome) realizzato con un Pc (naturalmente Apple, stiamo parlando del Mac Classic!) e con una zucca.
    Certo il risultato finale è bello, però non so se vale la pena di distruggere un computer che ha fatto storia, così bello e raro, per una zucca.

    iPumpkin

    Come poteva mancare la classica zucca di Halloween con intagliata una mela morsicata al posto della faccia?
    Bellissima e, soprattutto, semplice.

    Avete altre idee su come festeggiare il nostro iHalloween?

    free web tracker

    PERMALINK COMMENTA TWEET

    Buon compleanno iPod [5 Anni]

    Wired News ha pubblicato un articolo che potrebbe rivelarsi un’interessante lettura per coloro che non conoscono la vera storia dell’iPod il quale, per chi non lo sapesse, celebra proprio oggi cinque anni di vita da quando e’ stato presentato da Steve il 23 Ottobre alle 10 del mattino che, come di consuetudine, aveva precedentemente inviato alla stampa un invito molto vago che forniva una piccola informazione su quello che sarebbe stato presentato: Suggerimento: questo non e’ un Mac

    L’iPod si e’ ispirato a un piccolo HardDrive prodotto da Toshiba (la quale non aveva progetti per esso) ed e’ diventato il migliore lettore Mp3 in circolazione (e non mi riferisco solo al punto di vista estetico) anche grazie all’aiuto di Phil Shiller che ha contribuito attivamente alla sua “creazione”.

    E il suo nome da cosa deriva?
    Sembra che provenisse da un recente progetto di Internet Kiosk che Apple aveva abbandonato ma aveva deciso di mantenere i diritti sul nome nel caso gli fosse mai tornato utile.
    Dunque non ha niente a che vedere con “Idiots Price Our Devices” o “I Prefer Other Devices”, come alcuni giornali e riviste ironicamente ipotizzarono dopo la sua presentazione da parte di Jobs, ritenendo l’oggetto inutile ma, soprattutto, troppo costoso quando con meno della meta’ del suo prezzo si poteva acquistare un Walkman Sony.

    Come al solito Steve ha avuto l’occhio lungo e Apple ha anticipato i tempi, dimostrandosi ancora una volta in grado di innovare.

    Che dire, se non buon compleanno, iPod!

    P.S. Non dimenticate di fargli gli auguri nei commenti e di postare il link al vostro blog se anche voi ne avete parlato.

    Video della presentazione del primo iPod

    PERMALINK COMMENTA TWEET